FONTEVIVA MONUMENTALEfonteviva conad 3 2

Fonteviva monumentale! Vittoria di cuore e di qualità della squadra di Montagnani che supera la corazzata Reggio Emilia al termine di una gara di pura sofferenza. Senza Wojcik e con uno Jovanovic con un solo allenamento alle spalle per febbre, la squadra di casa soffre, combatte, non si arrende mai ed alla fine trionfa davanti al suo pubblico superando una Conad che anche a Livorno ha dimostrato di avere numeri e soluzioni da grande squadra. Serata incredibile e bellissima per la Fonteviva che adesso, complice la pausa di campionato ed il turno di sosta, può staccare la spina per qualche settimana e recuperare le energie per un rush finale bellissimo.

La Fonteviva CEDE IL PASSO A ROMA VOLLEYroma fonteviva 3 2

Una Fonteviva discontinua perde la maratona di Roma. Oltre 2 ore e venti minuti di gara per un match non bellissimo ma intenso e dal quale i toscani portano a casa solo un punto. Buona la partenza Fonteviva che vinceva d’autorità il primo set. Brutto il ritorno in campo dei ragazzi di Montagnani che commettevano tanti errori e subivano il muro di casa. Fonteviva sotto 2 set ad uno e che reagiva per la parità. Poi nel quinto ottima reazione Fonteviva ad una partenza falsa (da 7-3 a 8-7) ma squadra ospite sprecona quando avanti 10-13 subiva la rotazione con Loreto al servizio. Poi la roulette dei vantaggi e Roma a vincere. Peccato ma adesso subito testa a Reggio Emilia.

La Fonteviva vola al quarto posto.fonteviva leverano 3 0

La Fonteviva vola al quarto posto. La squadra di Montagnani fa suo il recupero della seconda giornata di ritorno contro Leverano ed aggancia Potenza Picena sull’ultimo gradino della classifica valido per i play off. Contro la formazione pugliese una prestazione di grande solidità per due set con qualche eccesso di confidenza nel secondo. Alla fine tre punti preziosi che riscattano la sconfitta dell’andata e che soprattutto lanciano la Fonteviva nei quartieri altissimi della graduatoria. 

FONTEVIVA MERAVIGLIOSAfontevia spoleto 3 0

Fonteviva meravigliosa. La squadra di Montagnani supera Spoleto e vola in classifica. Partita perfetta della Fonteviva che ha giocato di squadra annullando l’assenza di Wojcik e meritando tre punti strepitosi. Jovanovic leader, De Santis trasformato rispetto ad Alessano ma in generale una squadra vera che ha conquistato il pubblico della Bastia.

DUE PUNTI COMBATTUTISSIMI PER LA FONTEVIVAaurispa fonteviva 2 3

Due punti e tanta qualità al centro. La Fonteviva sbanca il Palasport di Tricase e lo fa soffrendo tantissimo contro una squadra di casa che ci ha messo l’anima approfittando però anche di una serata sommamente negativa degli attaccanti ospiti. La Fonteviva ha portato a casa il successo facendo forza su un Paoli spaventoso e comunque su un reparto centrali molto positivo e sul limitato ma prezioso apporto dell’infortunato Wojcik e questo dice tutto. Buone anche le prove di Jovanovic e Pochini ma la cosa migliore per la Fonteviva rimangono comunque i due punti.

Incredibile ed esemplificativo di una gara zeppa di errori da ambo le parti un terzo set in cui la Fonteviva è stata sotto 19-11 prima di recuperare e vincere a 29. A rendere ancora più belli questi due punti alcuni risultati delle dirette concorrenti che aiutano i toscani a risalire la classifica.

LA FONTEVIVA CHIUDE L'ANNO CON SODDISFAZIONEconad fonteviva 0 3

La Fonteviva chiude l’anno con il botto. Prestazione solida e vittoria esterna a Cosenza per la squadra di Montagnani che, carica dopo le ottime prove con Brescia e Santa Croce, gestisce al meglio la trasferta in Calabria evitando le insidie di una sfida che, se non affrontata al meglio, avrebbe potuto diventare una trappola. Ed invece, come detto, Jovanovic e compagni hanno gestito benissimo la sfida, ammortizzando l’inizio forte di Lamezia e poi prendendo progressivamente il largo dominando il campo per tutta la gara.

Nota di merito a parte per Marco Bacci. Chiamato a sostituire il febbricitante Pochini, Marco ha dato sicurezza ai compagni giocando con qualità e con la consueta energia.  

IL DERBY DI SANTO STEFANO È DELLA FONTEVIVAfonteviva santa croce 3 0

Il derby di Santo Stefano è della Fonteviva. Grande prestazione della squadra di Paolo Montagnani che supera la Kemas e da continuità alla prova di Brescia. Una vittoria bellissima davanti ad una Bastia esaurita e calorosa.

RAMMARICO PER LA SCONFITTA AL QUINTO SETcentrale latte fonteviva 3 2

Sconfitta con enorme rammarico per la Fonteviva. Un 3-2 in casa di Brescia imbattuta è sicuramente un risultato positivo. Come del resto positiva è la prestazione della squadra di Montagnani. La soddisfazione Fonteviva però è mitigata dal rammarico per un quinto set perso a 11 dopo essere stati avanti 4-7. Detto questo, però, tante sono le buone notizie della serata: la Fonteviva ha ritrovato la sua diagonale, ha vinto un set, il quarto, ai vantaggi ed in campo esterno ed ha ritrovato Mirko Miscione. Ha soprattutto giocato alla pari con Brescia imbattuta per oltre 2 di battaglia sportiva, dimostrando di avere qualità ed energie per lottare contro chiunque.

SECONDA SCONFITTA AL PALABASTIA PER LA FONTEVIVAfonteviva goldenplast 1 3

La Bastia cade per la seconda volta. Brutta sconfitta per la squadra di Montagnani che contro Potenza Picena si spenge dopo un buon primo set e mezzo. Fonteviva mai così fallosa nelle partite alla Bastia tanto da poter assolutamente considerare quella contro la Golden Plast come la peggiore prestazione casalinga del torneo. Una gara comunque che ha girato su un secondo set che la Fonteviva a metà parziale sembrava in grado di portare a casa con relativa facilità e che invece la squadra di Montagnani ha poi perso con una serie importante di errori. Un set che ha cambiato l’inerzia della gara mettendo in grande difficoltà la squadra di casa e regalando invece sicurezze e fiducia ad una Golden Plast fino a quel momento non così efficace. Tra gli ospiti, come da pronostico, su tutti Monopoli e Paoletti.

UN ALTRO KO FUORI CASA PER LA FONTEVIVAlagonegro fonteviva 3 1

Fonteviva ancora KO in trasferta. Anche Lagonegro vince in casa contro la Fonteviva che, eccetto l’impresa con Spoleto, non è mai riuscita a strappare il successo in trasferta. Un problema di crescita e di maturità, come detto più volte. Questa volta, però, ci si è messa anche una vigilia tutt’altro che semplice a condizionare la gara dei toscani. Fonteviva che, infatti, dopo il lungo viaggio aveva dovuto fare i conti con la febbre di Zonca, Paoli e Bacci. Handicap importante soprattutto contro una squadra come quella di Falabella che in casa si esalta.

LA FONTEVIVA TORNA ALLA VITTORIA CON MACERATAfonteviva macerata 3 2

Una grande Fonteviva torna alla vittoria contro Macerata. Successo cercato, voluto e trovato da un gruppo che dopo Reggio e Mondovì aveva voglia di tornare al successo e che lo ha fatto in maniera forse anche più netta di quanto non dica il punteggio. Merito di Macerata aver vinto un primo parziale ai vantaggi dopo che la Fonteviva era stata quasi sempre avanti. Merito ospite averci creduto nel quarto per strappare il tie break. Alla fine comunque successo meritato con uno Zonca spaziale che ha lasciato dietro anche il fenomeno Tiurin. 

Scegli Categoria

Cerca nel sito

scuola federale di pallavolo

logo fipav nazionale

genitori bordo campo

 

fondazione giacomo sintini