LA GARA 4 TERMINA 0-3 A FAVORE DELLA SQUADRA EMILIANAffonteviva retrocessione

Vince Reggio e Massa retrocede. Brava la Conad che passa al Mariotti per la prima volta in stagione. Tanta amarezza per la Fonteviva che, ancora una volta priva di Bolla infortunato e quindi, di fatto, senza cambi a disposizione di Masini in attacco tranne il giovane Briglia, non trova la rabbia agonistica e l’atteggiamento delle scorse prove per ribaltare una serata complessa. 

 

Una serata difficile in partenza e fattasi ancora più difficile dopo un primo set perso con l’amaro in bocca di un poco comprensibile cartellino rosso a sfavore nella fase calda del parziale. Rimane l’orgoglio di aver lottato fino alla fine. Rimangono i doverosi complimenti agli avversari tra i quali una nota di merito va al libero Morgese davvero bravissimo a fornire palloni giocabili a Iglesias sia in ricezione che in difesa.

Massa retrocede ma lo fa a testa alta, al termine di una stagione non lineare ed anzi quasi “tellurica” considerando gli alti e bassi che l’hanno contrassegnata. Un campionato difficile, affrontato tra mille difficoltà, ma anche con uno spirito ed un orgoglio che specialmente dalla seconda parte della Pool C e nei play out hanno portato questo gruppo ad esprimersi a buoni livelli. Un gruppo giovane che ha palesato fragilità ma anche qualità importanti. Tutti aspetti su cui la società rifletterà e lavorerà nelle prossime settimane in sede di programmazione della stagione prossima ventura. Intanto, però, c’è da archiviare ancora questo campionato ed allora ecco le parole di uno dei protagonisti più positivi della stagione in maglia Fonteviva e cioè Augusto Quarta pochi minuti dopo la fine dell’ultima sfida con Reggio Emilia.

Allora Augusto. Cosa non ha funzionato in gara quattro?

“Siamo stati contratti, poco lucidi. Lo si è visto anche nell’ultimo set in cui siamo partiti bene e siamo stati avanti ma non abbiamo saputo chiudere nonostante potessimo arrivare al tie break e quindi giocarci il match. Peccato non essere approdati almeno a gara 5. Siamo dispiaciuti per noi e per il pubblico, per tutti coloro che ci sono stati sempre vicini”.

Una retrocessione che fa male. “Ci dispiace perché secondo me questa squadra ha valori superiori a quelli che ha saputo esprimere. Dobbiamo guardare avanti, siamo tutti giovani. Bisogna reagire al meglio ed imparare dagli errori che ci sono costati questa amara retrocessione”.

Dal punto di vista personale che stagione è stata?

“Una stagione per la quale ringrazio tutti. Anche quando le cose non vanno come vorresti comunque c’è da imparare. Stagioni così difficili servono nella carriera di un giocatore. Adesso stacco per tre settimane e poi mi ributto a testa bassa a lavorare. Per è stato un anno sfortunato perché non ho potuto mai giocare nelle migliori condizioni fisiche. Quando avevo trovato la condizione sono incappato in uno stop. Ho recuperato e subito un nuovo infortunio. Alla fine sono riuscito a tornare per aiutare la squadra nei play out ma non l’ho certo potuto fare al massimo delle mie possibilità. Quello che posso dire è di aver sempre dato il massimo e da questo punto di vista non ho niente da rimproverarmi”.

 

ACQUA FONTEVIVA MASSA – CONAD REGGIO EMILIA 0-3

Acqua Fonteviva Massa: Bortolini, Cuk, Dolgopolov, Leoni, Briglia, Bolla, Bernieri di Lucca, Nannini, Calarco, Briata, Silva, Quarta, Biglino. All. Masini; 2° all. Urbani.

Conad Reggio Emilia: Held, Iglesias, Sesto, Arienti, Bortolozzo, Bellini, Bonante, Ferrari, Ippolito, Onwuelo, Cester, Morgese, Koraimann. All. Jan Henk Held; 2° all. Zambolin.

Arbitri: Fabio Bassan (Brescia) e Maurina Sessolo (Treviso-Belluno);  addetto Video Check  Andrea Clemente

Parziali: 20-25; 19-25; 22-25.


1° set: Massa con Bolla ancora non al meglio e quindi con Leoni e Cuk in diagonale, Biglino e Quarta al centro, Calarco e Silva di banda e Bortolini libero. Risposta emiliana con Iglesias e Koraimann in regia e come opposto, Sesto e Bortolozzo al centro, Bellini e Ippolito in attacco e Morgese libero. Inizio brutto di Massa in ricezione con Koraimann che metteva in ambasce la Fonteviva e portava i suoi al primo break importante (3-7). Tempo Masini e già due video check chiamati. Reggio saliva sul 4-10. Fonteviva che comunque reagiva e tornava in scia (7-11 e 8-12) pur continuando a sbagliare troppo. Muro a uno per riportare Massa sul meno tre (10-13) e Cuk a costringere il muro avversario all’errore. Era l’opposto di casa a prendersi la Fonteviva sulle spalle ma Reggio continuava a battere bene ed a giocare con grande disciplina. Massa sotto di quattro (12-16 ed ancora Cuk a dimezzare lo svantaggio. Tempo Held. Alla ripresa Massa che ricuciva il gap. Conad che risaliva sul 16-18. Massa che con un’azione difensiva lunghissima tornava sul meno uno (18-19). Azione concitata che costava un rosso alla Fonteviva e lunga pausa per definire quanto successo con anche il primo arbitro che scendeva dal seggiolone. Si ripartiva dal 18-20. Errore in attacco di Calarco e tempo Masini. Difesa Bortolini ed attacco Cuk per il meno due. Muro Reggio e attacco vincente Koraimann (19-23). Giallo a Sesto. Nella confusione era brava ad emergere la Conad;

2° set: ancora Conad a partire meglio (2-4 e 5-9). Fonteviva ancora scottata dal finale del set precedente e poco lucida. Reggio che saliva sul 6-11. Massa che risaliva sul meno tre (8-11) poi una palla contestata data a Reggio ed un attacco out di Cuk per il nuovo allungo ospite (8-14). Conad più sulla partita, Massa quasi distratta e Masini a parlarci sopra. Sull’11-16 dentro Dolgopolov. Quarta firmava il 13-16 ed Held chiamava tempo. Al ritorno in campo Koraimann a segno. Fonteviva in grande difficoltà soprattutto psicologica a Conad che volava sul 14-19. Cuk per il 16-19. Lampi di lucidità e buon gioco ma solo lampi in mezzo a troppi errori. Dentro Briglia. Conad sul 17-21. Massa a sbagliare ancora al servizio (19-23). Chiusura Reggio;

3° set: terzo parziale con Leoni nuovamente in regia. Cuk a portare sopra la Fonteviva (5-1). Held al tempo. Conad che tirava il fiato e Fonteviva che sembrava crederci (7-2). Gran muro a uno di Biglino su pipe Conad (9-4). Recupero ospite con due muri vincenti ed un attacco di Koraimann (9-7) e tempo Masini. Al ritorno in campo grande difesa Morgese ma punto Calarco (10-7). Massa però non immune da errori e Conad che ricuciva il gap ed anzi fuggiva sul più due (11-13). Cuk per il 13-14. Sul nuovo break ospite (13-16) tempo Masini. Alla ripresa era ancora Cuk che provava a riaprire i giochi (15-16). Ancora Fonteviva a soffrire però (15-18). Sul punto 19 degli ospiti rosso alla panchina ospite (16-19). Massa che tornava sul meno due (17-19) ma che poi perdeva nuovamente contatto. Troppo altalenante Massa che risaliva sul 21-22. Reggio a riportarsi sul più due. Errore in attacco per regalare il primo match point a Reggio. Ultimo ad arrendersi Cuk. Chiudeva Koraimann.


Il calendario della serie:

Gara 1 - Conad Reggio Emilia – Acqua Fonteviva Massa 3-0

Gara 2 - Acqua Fonteviva Massa - Conad Reggio Emilia 3-0

Gara 3 - Conad Reggio Emilia – Acqua Fonteviva Massa 3-1

Gara 4 - Acqua Fonteviva Massa - Conad Reggio Emilia 0-3

Scegli Categoria

Cerca nel sito

scuola federale di pallavolo

logo fipav nazionale

genitori bordo campo

 

fondazione giacomo sintini